Le ferie guidate dal turismo di prossimità: le nuove vacanze degli italiani

Le ferie guidate dal turismo di prossimità: le nuove vacanze degli italiani

Le ferie guidate dal turismo di prossimità: le nuove vacanze degli italiani
Blog Turismo e tendenze

Nel post lockdown oltre 7 milioni di case disabitate, mezzo milione riconvertite agli affitti brevi.

Il tormentone per le ferie e le vacanze degli italiani post pandemia reciterà “Turismo di prossimità”. Per i tanti italiani che non possiedono una seconda casa, le ferie, che arriveranno anche a settembre o ottobre, saranno guidate dall’affitto breve.

 

Con il Covid le esigenze degli italiane sono state mutate o rimandate, e a volte un mix delle precedenti due, con un occhio sempre più costante verso le locazioni brevi.

 

Secondo l’Istat le case degli italiani disabitate e inutilizzate sono circa 7 milioni, di cui 500mila convertite negli affitti brevi, e questa conversione secondo gli ultimi rapporti ufficiali e il monitoraggio dei flussi turistici, resterà il motore principale di questa strana estate e non solo, perché gli affitti brevi si prolungheranno in modo prolifico anche nella stagione invernale. 

 

Dopo il crollo delle prenotazioni a marzo e aprile, con picchi negativi del -98,5%, ma i risultati post pandemia sono stati subito incoraggianti per le locazioni a breve termine, con un 10% di tasso di occupazione e un turismo popolato prevalentemente dagli italiani.

 

Nel 2019 gli italiani che hanno prenotato sono stati il 52%, mentre a giugno 2020 risultato il 79% del totale, un cambio che si può dire epocale e che da nuove opportunità per gli operatori del settore in un momento che quasi tutti si aspettavano come nero totale.

 

Gli italiani stanno viaggiando molto e riscoprendo l’Italia, non solo nelle grandi città ma raggiungendo località di prossimità e caratteristiche: non solamente gli affermati laghi di Come e di Garda, ma anche montagna (Bormio e Alta Valtellina), o paesaggi suggestivi come le Langhe, oltre le principali località marittime in Sardegna, Liguria, Sicilia, Puglia o il Conero nelle Marche.

 

Soltanto nel mese di giugno quest’anno gli italiani hanno avviato la ricerca delle mete estive, con una progressiva scelta delle vacanze anche oltre il classico duetto luglio-agosto.

 

 

 

 

ENTRA GRATIS NEL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK